Bollettino n. 11 del 25 maggio 2022

Difesa integrata
Mercoledì, Maggio 25, 2022

DIFESA INTEGRATA

AGROMETEOROLOGIA

AGROFENOLOGIA E MONITORAGGIO

 

Vite:  la persistente alta pressione della seconda decade di maggio con temperature ben al di sopra della media del periodo ha accelerato le fasi vegetative. Varietà precoci quali chardonnay, moscato pinot grigio, si trovano in fase di fioritura, le medio precoci, pecorino, sangiovese , merlot ecc.  a inizio fioritura (circa 5% di fiori aperti). Le varietà tradizionali sono ancora in fase di bottoni fiorali separati.

Sebbene al momento non si riscontrino problemi fitopatologici, la delicata fase fenologica e il veloce accrescimento della coltura rendono quanto mai importante proseguire la difesa preventiva nei confronti di peronospora e oidio diversificando le strategie di difesa in relazione allo stadio fenologico.  

In particolare esclusivamente sulle varietà  precoci,  nei confronti della peronospora,  Plasmopara viticola si consiglia  di intervenire con  metalaxil-m o oxathiopipronil che, per la loro  persistenza e sistemia, consentono di superare tutto il delicato periodo di fioritura, avendo cura di utilizzare questi principi attivi sempre in miscela con uno di  copertura.  Nei vigneti tradizionali, non ancora in fase pre-fiorale, si consiglia di continuare la difesa con l’utilizzo  esclusivo di formulati di copertura, rameici, metiram,  dithianon, folpet ecc. Su  tutte, sia sulle varietà precoci che quelle tradizionali, si consiglia di continuare  l’utilizzo di  fosfonati (fosetil-al, fosfonato di potassio, fosfonato di di- sodio).

Il rischio di infezioni oidiche, Erysiphe necator  permane molto elevato:  su tutti i vitigni, sia precoci che tradizionali,  si consiglia di associare all’antiperonosporico, un formulato triazolico (penconazolo, tetraconazolo, miclobutanil, tebuconazolo, difenoconazolo, fenbuconazolo ecc) in associazione a zolfo.

Nei confronti di questa avversità per i vigneti condotti con il metodo biologico possono essere utilizzati zolfo, bicarbonato di potassio, Ampelomices quisqualis, Bacillus pumilis, Bacillus amyloliquafaciens, Olio essenziale di arancio dolce, Laminarina,  Cerevisane e COS-OGA ecc. 

Il monitoraggio della tignoletta, Lobesia botrana evidenzia catture in diminuzione riguardo  al volo della generazione antofaga, nei confronti della quale non sono previsti interventi specifici. Si sono registrate, inoltre, catture di tignola rigata, Cryptoblabes gnidiella.

Olivodal punto di vista fenologico  Cucco, Castiglionese, Tortiglione, Gentile di Chieti, si trovano in fase di piena fioritura, altre, tra cui Leccino, sono o a inizio fioritura o in fase di bottoni fiorali rigonfi, altre, tra cui Dritta, in fase di bottoni fiorali rigonfi, prossime alla fioritura, che si prevede inizi in settimana. Per il periodo di validità del presente bollettino non si prevedono interventi fitosanitari. Tuttavia  ove sovente (in relazione alla sensibilità varietale)  si verificano infestazioni di tignola, Prays oleae,  si consiglia di verificare la presenza dei tipici fili sericei determinati dall’attività delle larve della generazione antofaga del lepidottero. In casi di infestazioni consistenti, esclusivamente negli oliveti biologici (i disciplinari di produzione integrata non consentono interventi sulla generazione antofaga) può essere utile effettuare un intervento con Bacillus thuringiensis, che, solo in questa fase può essere ingerito dalle larve. Infatti l’utilizzo di questo prodotto biologico nei confronti della successiva generazione carpofaga  non ne garantisce il controllo.

Drupacee 

Pesco: per tutte le varietà di pesche e nettarine  continua l’accrescimento dei frutti e dai primi di giugno è prevista l’inizio della raccolta delle varietà precocissime. Dal punto di vista fitosanitario continuano numerose le segnalazioni di  reinfestazioni di afide verde Myzus persicae  con presenza di foglie completamente accartocciate che ostacolano l’azione dei principi attivi utilizzabili e, in molti casi, non hanno permesso un accettabile livello di controllo. Sono in corso approfondimenti per verificare l’eventuale presenza di popolazioni resistenti.  Le condizioni climatiche hanno favorito anche infezioni di oidio, Sphaeroteca  pannosa   per cui,  fino alla fase fenologica di frutto noce, quindi, solo sulle varietà più tardive che non hanno ancora raggiunto questa fase fenologica, si consiglia di continuare la difesa con l’utilizzo di formulati triazolici (difenoconazolo, fenbuconazolo, tebuconazolo ecc.) o gli SDHI (Inibitori della succinato deidrogenasi (fluxapiroxad, flupyram, boscalid e penthiopirad).

Riguardo ai lepidotteri tortricidi Cydia molesta e Anarsia lineatella, esclusivamente sulle varietà che andranno a raccolta dalla  fine-giugno primi di luglio in poi,   si consiglia entro il periodo di validità del presente bollettino di effettuare un intervento, nei confronti della 2^ generazione,   con insetticidi caratterizzati da spiccata attività ovo-larvicida, clorantraniliprole, metoxifenozide ecc..  

Ciliegio: il monitoraggio della mosca, Rhagoletis cerasi, effettuato  a mezzo di cartelle cromotropiche gialle, e quello   del moscerino   Drosophila suzuki, effettuato con trappole innescate con aceto di mele, hanno continuato a evidenziare una elevata presenza di adulti.   In relazione all’epoca di raccolta e alla necessità del rispetto dei tempi di  carenza  è importante individuare strategie che possano essere utili per il controllo di entrambi e parassiti. Sulle varietà più tardive che si trovano ancora in invaiatura è possibile effettuare un primo intervento con  acetamiprid che mostra attività nei confronti di entrambi gli insetti o  con finalità adulticide deltametrina   o spinetoram che presentano rispettivamente un periodo di carenza di 7 e 3 giorni.     

In colture biologiche, unicamente nei confronti di Ragholetis cerasi,  è possibile l’utilizzo di spinosad in formulazione spintor-fly (con caratteristiche adulticida) con la possibilità di effettuare 5 interventi per anno o lambdacialotrina in pannelli come “attract and kill”.  

Si consiglia, comunque di continuare  il monitoraggio, della drosofila  con l’utilizzo di apposite trappole artigianali consistenti in semplici bottiglie in plastica sulle quali devono essere praticati, nella parte superiore fori di 3-4 mm. di diametro, innescate con aceto di mele (75%), vino rosso (25%) e 20 g/litro di zucchero.  L’insetto è facilmente riconoscibile dalla caratteristica colorazione rossa degli occhi e  da evidenti macchie nerastre sulle ali.     

Il monitoraggio effettuato con l’utilizzo di feromone di aggregazione nei confronti della cimice asiatica, Halyomorfa halis non ha evidenziato alcuna presenza di adulti.

Ortive:  in pieno campo  le solanacee  e cucurbitacee maggiormente coltivate sono in fase di attivo  accrescimento. Al momento non si registrano problemi fitosanitari. Coloro i quali hanno effettuato il trapianto nella settimana appena trascorsa a livello preventivo possono  intervenire nei confronti di Pythium,  agente della moria delle piantine, facilmente riconoscibile per una tipica strozzatura necrotica ed imbrunita a livello del colletto con  propamocarb+fosetil-al o con formulati biologici a base di Trichoderma harzianum, Tricoderma viride, Streptomices griseoviridis ecc.  con la tecnica della fertirrigazione o incorporazione nel substrato. Questo intervento è quanto mai consigliato in relazione alle frequenti irrigazioni richieste dalle piantine appena trapiantate a seguito delle elevate temperature. 

Sul pomodoro di pieno campo  poiché il rischio di infezioni di  peronospora Phytophthora infestans è  ancora molto basso per il periodo di validità del presente bollettino non sono previsti specifici interventi.

Su cucurbitacee, in particolare su zucchino e melone coltivati sotto tunnellino è necessario intervenire, in maniera preventiva,  nei confronti dell’oidio con l’utilizzo di formulati triazolici (fenbuconazolo, difenocolazolo, penconazolo, miclobutanil, tetraconazolo ecc.) ciflufenamid, fluxapiroxad, isopyrazam. Nelle coltivazioni biologiche possono essere  utilizzati Bacillus pumilis, Olio essenziale di arancio dolce, cerevisane ecc.                   

Su  pomodoro in coltura protetta, nell’ultima settimana si è verificato un notevole aumento delle presenze di   Tuta absoluta il cui controllo è possibile con diversi principi attivi quali, clorantraniliprole, emamectina, spinosad, metaflumizone, indoxacarb, Bacillus thuringiensis ecc.

 

AGGIORNAMENTI  NORMATIVI

  • Con Decreto del Ministero della Salute  del 23.12.2021  il formulato commerciale Sivanto Prime contenente la s.a. flupyradifurone ha ottenuto le seguenti estensioni di impiego: patata afidi e dorifora, olivo da olio e da mensa: mosca dell’olivo, sputacchina (Philaenus spumarius), cocciniglia, piselli con e senza baccello (consumo fresco) e da granella: afidi, , cavoli a infiorescenza: afidi e aleurodidi. Estensioni di nuove avversità su colture già presenti in etichetta: vite da vino e da tavola: afidi, fillossera, cocciniglie, pero: tentredine
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 21.12.2021 è stata rinnovata, ai sensi dell’art. 43 del Reg. 1107/09,  l’autorizzazione al commercio del formulato commerciale Roundup Ultramax contenente la sostanza attiva Gliphosate. La nuova etichetta presenta sostanziali modifiche rispetto alla precedente. In particolare riduzione di dose massima: la singola applicazione non deve superare la dose di 2,28 kg. di sostanza attiva per ettaro , equivalente a 3,16 kg di prodotto commerciale per ettaro. Di conseguenza si evidenziano le dosi massime che nelle etichette sono legate alla tipologia delle erbe infestanti ovverosia: infestanti annuali entro i 20 cm. di sviluppo 0,5-2 Kg/ha; infestanti biennali 2-3,16 kg./ha. Il predetto Decreto, peraltro, non consente più l’utilizzo del prodotto per la devitalizzazione delle more di rovo.
  • Con  Decreto del Ministero della Salute del 23.12.2021 è stata autorizzata la modifica di etichetta del formulato commerciale Beloukha contenente la sostanza attiva acido pelargonico con l’estensione dei seguenti impieghi: diserbo vivai di vite, colture arboree-fruttifere, disseccamento polloni (arancio, limone, pompelmo, mandarino, clementino, limetta, olivo, melo, pero, cotogno, nespole, nashi, susino, nocciolo, actinidia, lampone, mora e mora da siepe, melograno), trattamento dei germogli ascellari del tabacco, diserbo interfila delle colture orticole, diserbo letti di semina, trattamento per la distruzione delle colture intercalari e del maggese.
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 14.12.2021   è stato esteso l’impiego del  formulato commerciale Scala contenente la s.a. pyrimethanil per il controllo di Monilia fructigena, Botrytis cinerea, Alternaria spp. e Neofabrea=Gloeosporium spp. sulle colture di melo e pero.
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 10.01.2022 è stato esteso l’impiego del formulato commerciale Dagonis contenente la s.a. Fluxapiroxad e difenoconazolo per il controllo della cercospora spp. del radicchio.
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 10.01.2022 è stato esteso l’impiego del formulato commerciale Serifel contenente la sostanza attiva Bacillus amyloliquefaciens ceppo MBI600 per il controllo di Alternaria su solanacee (pomodoro, peperone e melanzana) in pieno campo e oidio e marciume acido su vite  
  • Con Decreto Ministeriale del 10 dicembre 2021 il formulato commerciale Vacciplant contenete la sostanza attiva laminarina   45 g/L ha ottenuto l’estensione di impiego sulla vite per il controllo dell’oidio e lattughe e baby leaf per il controllo della peronospora
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2022 il formulato commerciale Plantivax contenente la sostanza attiva laminarina ha ottenuto la registrazione per l’utilizzo sulle colture di frumento, orzo, triticale, avena, segale, sorgo nei confronti di oidio, Blumeria graminis, septoria Zymoseptoria tritici, Elmintosporiosi, Helmintosporium spp.
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2022 il formulato commerciale Tomigan contenete la sostanza attiva fluroxipir ha ottenuto l’autorizzazione per il controllo delle infestanti dicotiledoni sulle seguenti colture: frumento tenero e duro, segale, triticale, orzo e avena, mais, cipolla, pomacee, drupacee, agrumi, olivo da olio e da tavola, prati pascoli e aree non coltivate
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 29 gennaio 2022 il formulato commerciale Flipper contenete Sali potassici di acidi grassi ha ottenuto l’estensione di impiego sulle seguenti colture: ortaggi a bulbo  (afidi, acari, aleurodidi e tripidi), legumi freschi e secchi (afidi, acari, aleurodidi e tripidi), carota, sedano rapa, asparago, finocchio (  afidi, acari, aleurodidi e tripidi), cavoli a infiorescenza, cavoli a testa, cavoli e altre brassicacee da radice (  afidi, acari, aleurodidi e tripidi) , piccoli frutti (afidi, acari, aleurodidi e tripidi) ornamentali e floreali (cocciniglie), pomacee e drupacee (cimice asiatica), frutta a guscio   ( afidi, acari, aleurodidi,  tripidi e cocciniglie) olivo (eriofidi, sputacchina cocciniglie)    
  • Con Comunicato del 10 gennaio il Ministero della Salute ha informato che dal 19 marzo 2022 sono revocate tutte le autorizzazioni all’immissione al commercio dei prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva Indoxacarb. La vendita da parte dei distributori è consentita fino al 30 giugno mentre l’impiego  da parte degli utilizzatori finali è consentito fino al 19 settembre 2022   
  • Con decreto del Ministero della salute del 02 marzo 2022 il formulato commerciale NeemAzal-T/S contenete la sostanza attiva azadiractina    ha ottenuto l’autorizzazione eccezionale per 120 giorni dal 2 marzo al 29 giugno per l’utilizzo su legumi(fagioli e piselli) nei confronti degli afidi per un massimo di 2 interventi per ciclo colturale e 7 giorni di intervallo di sicurezza
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 02 marzo 2022 i  formulati commerciali Signum e Optimo  WG contenenti la sostanza attiva  boscalid e pyraclostrobin   hanno ottenuto lìestensione di impiego sulle colture ornamentali e floreali in pieno campo per il controllo di botrite e oidio
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 02 marzo 2022 il formulato commerciale Cantus contenente la sostanza attiva  boscalid ha ottenuto l’estensione di impiego sulla coltura del melograno per il controllo di botrite e alternariosi
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 02 marzo 2022 il formulato commerciale U46 Mclass contenete la sostanza attiva  MCPA puro da sale dimetilamminico ha ottenuto l’estensione di impego per il diserbo di infestanti dicotiledoni su vite. Lo spettro di azione comprende numerose dicotiledoni quali Convovulus arvensis, Cirsium arvense, Cyperus difformis, Polygolum aviculare, Amaranthus spp., Equisetum spp., Malva spp. Conyza spp.   
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 11 marzo 2022 il formulato commerciale Polyversum contenente la sostanza attiva Pythium oligandrum M1 ha ottenuto l’autorizzazione all’impiego come uso eccezionale per 120 giorni dall’11 marzo all’08 luglio 2022 sulla coltura dell’actinidia per il controllo della botrite
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 23 marzo 2022 il formulato commerciale Envita sc  contenete la sostanza attiva Dithianon 500 g/L ha ottenuto la registrazione nei confronti della peronospora e marciume nero della vite. Si sottolinea che per un uso ottimale del prodotto l’etichetta consiglia di modulare i dosaggi in funzione del periodo di applicazione e della forma di allevamento seguendo le indicazioni riportate nella etichetta stessa con un utilizzo massimo di 4 interventi a stagione
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 21 marzo 2022 il formulato commerciale Closer contenete la sostanza attiva sulfoxaflor ha ottenuto l’autorizzazione per l’utilizzo nei confronti della vite e della fragola. In particolare sulla vite il prodotto è autorizzato nei confronti delle cocciniglie e delle cicaline Empoasca vitis e Scaphoideus titanus  per un massimo di 1 intervento anno con 48 gr. di sostanza attiva con applicazione solo a partire dalla fine fioritura. Esclusivamente nei confronti delle  predette cicaline è consentito di effettuare due interventi con l’utilizzo di 24 gr di s.a. per ogni trattamento. Sulla fragola il prodotto è autorizzato nei confronti degli afidi per un massimo di 2 interventi con l’utilizzo di 24 gr. di sostanza attiva per trattamento con un intervallo minimo di 21 giorni
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 21 marzo 2022 il formulato commerciale Sivanto prime contenente la sostanza attiva flupyradifurone ha ottenuto la registrazione come uso eccezionale per un periodo di 120 giorni a partire dal 21 marzo su spinaci e simili per il controllo deli afidi con il limite di 1 trattamento ad anni alterni   
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 14 aprile 2022 il formulato commerciale Switch contenente la sostanza attiva ciprodinil 37.5 g/l + fludioxonil 25 g/l  per il controllo della muffa grigia Botrytis cinerea si kiwi  per un periodo di 120 giorni dal 10.04 al 11.08.2022
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 14 aprile 2022 il formulato commerciale Roundup Platinum contenete la sostanza attiva glifosate acido 480 g/l ha ottenuto il rinnovo dell’autorizzazione. La nuova etichetta presenta alcune modifiche così riassunte: indicazione di pericolo H411 (tossico per gli organismi acquatici), riduzione di dose massima (la singola applicazione non deve superare la dose di 2.28 kg di s.a. /ha equivalente a 4,75 L di prodotto/ha) pertanto le dosi di impiego sono:  infestanti annuali entro i 20 cm. di sviluppo 1-3 l/ha, infestanti biennali 3-4,75 L/Ha, su argini di fossi e canali il prodotto deve essere impiegato a non meno di 30 giorni dalla immissione dell’acqua
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 22 aprile  2022 il formulato commerciale Movento 48 SC contenente la s.a. spirotetramat ha ottenuto la registrazione provvisoria per 120 giorni  dal 22 aprile al 19 agosto 2022 per l’utilizzo nei confronti degli afidi su piccoli frutti
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 28 aprile 2022 il formulato commerciale Revycare contenente la s.a. mefetrifluconazole+ pyraclostrobin  ha ottenuto l’estensione di impego nei confronti di Blumeria graminis su frumento
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 28.04.2022 il formulato commerciale Vertimec EC contenente la s.a. abamectina ha ottenuto l’estensione definitiva di impiego sulla coltura del nocciolo per il controllo di Panonychus ulmi e Eotetranycus carpini  
  • Il 02 maggio 2022 è entrata in vigore la nuova etichetta dell’agrofarmaco biologico Tellus WP contenente Tricoderma asperellum+ T. gamsii su maculatura bruna del pero (trattamento del cotico erboso) e su cancri rameali e deperimento delle drupacee (Phomopsis amygdali e valsa cincta)  
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13 maggio 2022 il formulato commerciale Kestrel contenente la s.a. acetamiprid  200 g/l ha ottenuto l’autorizzazione per l’utilizzo come uso eccezionale dal 13 maggio al 9 settembre sul nocciolo per il controllo della cimice asiatica (massimo 2 applicazioni anno), barbabietola da zucchero per il controllo degli afidi (massimo 2 applicazioni anno), arboree e ornamentali con applicazione per endoterapia contro fitomizi e defogliatori di latifoglie con dose di 10-20 ml per metro di circonferenza e  contro punteruolo delle palme, sempre con la stessa modalità con un massimo di 8-10 interventi anno (dose massima 100 ml durante tutta la stagione).
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13 maggio 2022 il formulato commerciale Revystar xl Beet contenete la sostanza attiva Mefentrifluconazolo+ fluxapyroxad ha ottenuto l’autorizzazione provvisoria per il controllo della cercospora della barbabietola dal 15 maggio al 11 settembre 2022
  •  Con Decreto del Ministero della Salute del 13 maggio 2022 il formulato commerciale Nealta contenente la sostanza attiva Cyflumetofen  ha ottenuto la registrazione provvisoria per l’impiego sugli agrumi (arancio, mandarino, clementine, limone, limetta, pompelmo) per il controllo degli acari (Panonycus citri e Tetranycus spp.)  con utilizzo dal 13 maggio al 9 settembre 2022
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13.05.2022 il formulato commerciale Vertimec ec contenente la sostanza attiva abamectina 1,84 g ha ottenuto l’autorizzazione eccezionale sulle colture di noce e mandorlo per il controllo di acari    Panonycus ulmi  e Tetranycus spp    dal 13.05.2022 al 09.09.2022
  • Con Decreto del Ministero della Salute del 13.05.2022 il formulato commerciale Ampligo contenente la sostanza attiva  lambdacialotrina  + clorantraniliprole  ha ottenuto l’estensione di impiego sulla coltura del mais per il controllo della Popilia japonica